Twitter bloccherà le campagne pubblicitarie politiche, mentre Facebook sostiene che non bisogna censurare

” Ieri pomeriggio l’AD di Twitter Jack Dorsey ha annunciato che il suo social network vieterà da novembre tutte le campagne pubblicitarie politiche, comprese quelle dei candidati. Al contrario, il patron di Facebook Mark Zuckerberg, poche ore dopo durante il confronto con gli analisti sull’ultima trimestrale si è sperticato sui principi della libertà di espressione sostenendo”

(source)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp